Poesie

Mia madre lontana

Non sapevi, madre mia lontana,
che coltivando le tue piante
di basilico al davanzale,
io fossi la dimensione di uno spazio
impalpabile,
tenera
di una foglia e l'altra;
o la commozione felice
di un ramo sovraccarico di frutti.

Non sapevi, tu che nascondi
in ogni grinza episodi amari,
che allevavi al tuo balcone
una creatura strana
incomprensibile,
a cui davi da bere
nell'idrogeno e l'ossigeno
anche il sale delle tue ansie.

Copyright ©2018 Pival – Maria Pia Solito Valerio