La Moneta

La moneta libera

Pubblicato il

Cosa è la moneta? Questa è la prima domanda che ci dobbiamo porre se vogliamo comprendere quella che io chiamo “energia di scambio”, un termine che scioglie le convinzioni che abbiamo sul fatto che sia “sporca” o “benefica”. Non è ne l’una ne l’altra, è un utile strumento di conversione del valore, che un accordo tra persone stipula sugli oggetti e servizi che si scambiano.

Oggi il Bitcoin ha portato una riscoperta della proprietà di questo strumento, mostrando come il copyright non è ammissibile su una invenzione simile.. come lo è per intenet. Ed è il soppruso che fanno le banche, non perche siano “cattive”, anche loro come la moneta sono strumenti.

Dal 2011 divulgo la “filosofia” delle cryptomonete, perchè dietro la semplice moneta vi è molto da riscoprire, date a Cesare quello che è di Cesare.. per me non ha nessun valore, Cesare non ha chiesto il mio permesso.!

Alessandro Valerio

(il mio bitcoin revisione 2018)


“Se la moneta fosse indipendente dalle banche? Se fosse, o tornasse a essere, semplicemente una quantità di un qualche bene riconosciuto dai cittadini? Se questo bene fosse non più il vecchio oro o argento ma una merce moderna, la potenza di calcolo per esempio? Se moneta del genere non nascesse per decisione di qualche multinazionale o governo, direttamente come per Wikipedia e per Linux dall’incontro di tante volonta competenze, senza obiettivi diversi, nella rete?

Un sistema economico in cui i soggetti principali non siano le grandi banche e i governi ma un gran numero di cittadini conessi in rete liberamente, Utopia? Certo. Ma anche Linux, una volta, era un’utopia oggi fa funzionare la maggior parte di Internet. Libero, senza grandi poteri, open source e basato sul web il mondo del futuro tutto sommato potrebbe anche essere cosi.”

Tratto da “Senza banche”